TROVA IL TUO SCONTO FAMILY

premiamo la tua
fedeltà se torni in
vacanza da noi
con sconto fino al 30%
inserisci il codice
FIDELITY2020

NOI ACCETTIAMO IL BONUS

con Isee idoneo
Spid identità digitale
ed app IO di PagoPa
potrai avere uno
sconto fino € 400 e
€ 100 in dichiarazione

HALLOWEEN CON LA STREGA

2 notti dal 31 ottobre
al 2 novembre
con l'arrivo della strega
moonster truccabimbi
spettacolo giocoliere
anche con bonus

MERCATINI DI NATALE

con il folletto
27 - 29 novembre
4 - 9 dicembre con
San Nicola
11 -13 con Santa Lucia
anche con BONUS

BONUS VACANZE ITALIA

NOI ACCETTIAMO I BONUS VACANZE ITALIA, PER SOGGIORNI ESTIVI ED INVERNALI ENTRO IL 31.12.2020 E SOGGIORNI WEEKEND CON UNA SPESA MINIMA DI CIRCA 450 €

ECCO COME FARE PER AVERE IL BONUS VACANZE:

Tre i passi da compiere: farsi fare un Isee aggiornato, perché sarà quello che darà la possibilità di avere il bonus. Procurarsi un’identità digitale, cioè uno Spid. E utilizzare l’app IO 

L’app IO mi dice che l’importo massimo del mio Bonus Vacanze è di 500 euro. Cosa succede se il costo del mio soggiorno è inferiore?
I dati presenti nella schermata di riepilogo del tuo Bonus attivo, all’interno della sezione “Pagamenti” dell’app IO, si riferiscono agli importi massimi disponibili: l’importo massimo dello sconto immediato che potrai ottenere dall’albergatore e l’importo massimo del beneficio fiscale di cui potrai beneficiare come detrazione d’imposta nella dichiarazione dei redditi dell’anno prossimo.
Se il costo della vacanza è inferiore all’importo massimo del tuo Bonus Vacanze, sia lo sconto sia la detrazione saranno ricalcolati in base al corrispettivo: saranno, cioè, rispettivamente pari all’80% e al 20% del costo del tuo soggiorno. Eventuali somme residue non saranno più spendibili, in quanto il bonus deve essere speso in un’unica soluzione. Nella Guida d’Uso sul sito dell’Agenzia delle Entrate trovi alcuni esempi utili e maggiori dettagli.

Se il costo del mio soggiorno è inferiore all’importo massimo del mio Bonus Vacanze, anche il 20% di detrazione d’imposta diminuirà in proporzione al corrispettivo dovuto?
Si. Se il costo della vacanza è inferiore all’importo massimo del tuo Bonus Vacanze, anche la detrazione verrà ricalcolata: sarà pari al 20% della somma pagata alla struttura ricettiva. Nella Guida d’Uso sul sito dell’Agenzia delle Entrate trovi alcuni esempi utili e maggiori dettagli.

Chi può richiedere il bonus: le famiglie con Isee ordinario o Isee corrente inferiore a 40.000 euro

A quanto ammonta il Bonus: è un credito da €150 per i nuclei composti da 1 persona, €300 per nuclei composti da due persone, €500 per le famiglie con più di due persone.

Come utilizzarlo: Il bonus sarà utilizzabile una sola volta e per intero: significa che, ad esempio, nel caso in cui si abbia diritto a 500 euro di tax credit, non sarà possibile spendere 200 euro da una parte e 300 euro un mese dopo da un’altra. La famiglia al momento del pagamento avrà uno sconto dal nostro hotel dell’80% dell’importo del bonus quindi € 400 di sconto, il rimanente 20% (100 €) potrà essere recuperato in dichiarazione dei redditi 2021 come detrazione d’imposta.

Come richiedere il bonus con l’app IO
Per richiedere l’agevolazione, il cittadino deve – preventivamente – aver installato
ed effettuato l’accesso all’applicazione per smartphone, denominata IO, l’app dei
servizi pubblici, resa disponibile gratuitamente da PagoPA Spa.

LA RICHIESTA
A partire dal 1° luglio 2020, uno dei componenti del nucleo familiare può accedere
alla funzione per richiedere il bonus Vacanze disponibile nella sezione “Pagamenti”
dell’app IO.

Prima di procedere con la richiesta, l’app IO mostra una pagina di dettaglio sul
funzionamento e le regole del bonus Vacanze, che include i Termini e condizioni
d’uso e le Privacy policy specifiche del bonus, per presa visione da parte
dell’utente.
In seguito, attraverso un collegamento con la banca dati dell’Inps, l’app IO verifica
che il richiedente sia in possesso di tutti i requisiti necessari e comunica al
richiedente l’esito del riscontro, con un messaggio in app.
Dalla verifica possono emergere cinque situazioni:
• Caso 1: richiesta valida
L’app IO invia all’utente una conferma della validità della richiesta,
comunicando l’importo massimo dell’agevolazione spettante e l’elenco dei
componenti del nucleo familiare che, oltre al richiedente, potranno spendere il
bonus. Il richiedente può quindi confermare l’attivazione del bonus e, da
questo momento, non sarà più possibile annullare la richiesta.

ATTENZIONE
Se il richiedente riscontra degli errori nell’elenco dei componenti del nucleo
familiare, non deve procedere alla conferma del bonus, anche perché potrebbe
essere necessario presentare una nuova DSU ordinaria al fine di aggiornare
l’elenco dei componenti ed il relativo indicatore ISEE.
In questo caso, sarà sufficiente seguire le indicazioni fornite nell’app e
annullare la richiesta. In caso di annullamento, l’utente potrà richiedere
nuovamente il bonus in un secondo momento.
• Caso 2: richiesta valida ma bonus già attivato sullo stesso nucleo familiare
Se risulta già attivato il bonus per lo stesso nucleo familiare di cui il richiedente
fa parte non si potrà procedere con la richiesta. In questo caso, il richiedente –
e ogni altro componente dello stesso nucleo familiare che abbia un account
attivo su IO – può visualizzare i dati relativi al bonus già attivo per il nucleo
familiare nella sezione “Pagamenti” dell’app, dove rimarrà disponibile fino
all’utilizzo da parte di uno dei componenti.
• Caso 3: richiesta valida ma DSU con omissioni o difformità
L’app IO informa il richiedente circa l’esito positivo della verifica sui requisiti
ma avverte che la DSU presenta “omissioni o difformità” e che, una volta
speso il bonus, l’utilizzatore sarà chiamato a fornire idonea documentazione
per provare la completezza e la veridicità dei dati indicati nella DSU. Il
richiedente può decidere di proseguire comunque con la richiesta o annullarla.
In caso di annullamento, l’utente potrà richiedere nuovamente il bonus in un
secondo momento.
• Caso 4: soglia ISEE superata
Un messaggio sull’app IO avvisa che l’ISEE del nucleo familiare del richiedente
supera la soglia di 40.000 euro e che pertanto non è possibile procedere con la
richiesta.
• Caso 5: DSU assente
Per il richiedente non risulta presentata una DSU in corso di validità: un
messaggio sull’app IO avvisa l’utente della necessità di presentare la DSU per
il calcolo dell’ISEE e, solo successivamente, di ripresentare la richiesta di
accesso all’agevolazione.

Nei casi in cui l’utente sia risultato idoneo a ricevere il bonus (casi 1 e 3), dopo
aver visualizzato l’anteprima del bonus vacanze, può confermare la sua richiesta e
deve attendere che l’app IO comunichi l’attivazione del bonus.
Dopo

Dopo la conferma dell’attivazione del bonus vacanze attribuito al nucleo familiare,
il richiedente e gli altri beneficiari che hanno già installato l’app IO possono
visualizzarlo immediatamente nella sezione “Pagamenti”. Sono riportate le
seguenti informazioni:
• il codice univoco ed il QR-code associato, da comunicare al fornitore del
servizio turistico al momento del pagamento del soggiorno presso il fornitore
stesso. Attraverso la funzione “Condividi” presente nella schermata di riepilogo
del bonus, IO crea una copia del codice univoco e del relativo QR-code che il
richiedente può inoltrare (come una semplice immagine) ai componenti del
nucleo familiare che non hanno accesso all’app
• l’importo massimo dell’agevolazione spettante al nucleo familiare, con
separata indicazione dell’importo dello sconto e dell’importo della detrazione
fruibile in dichiarazione
• l’elenco dei componenti del nucleo familiare risultanti dalla DSU presentata:
uno qualunque tra questi potrà utilizzare il bonus al momento del pagamento
del servizio turistico
• il periodo di validità entro il quale spendere il bonus (dalla data di attivazione
al 31 dicembre 2020).

Il QR-code è un simbolo grafico al cui interno sono contenuti
dati che possono essere decodificati tramite dispositivi dotati
di fotocamera o lettore dedicato.
Nel caso del bonus vacanze, il QR-code contiene il codice
univoco per la fruizione dell’agevolazione.

Guida_Bonus_Vacanze_v1

Condividi
EnglishFrenchGermanItalian